vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Realizzato dall'Unità Operativa Biomasse il primo prototipo di pirolizzatore da 1 kg h-1 per l’ottenimento di biochar

Nell’ambito della ricerca dell’UO biomasse, riguardante la pirolisi e l’ottenimento di tailored biochars per applicazioni specifiche in agricoltura, è stata completata la realizzazione di un primo prototipo di micro-pirolizzatore auger continuo (1kg h-1) per l’ottenimento di biochar in condizioni controllate.

L’apparato permetterà di ottenere dati riguardanti l’effetto delle condizioni di pirolisi sulle proprietà del biochar ottenuto.

In particolare verrà studiata la relazione tra temperatura e tempo di pirolisi su

  1. struttura molecolare
  2. contenuto di inquinanti (e.g. PAHs)
  3. effetto agronomico (test di germinazione e test in vaso)
  4. stabilità ambientale.

La strumentazione permette di ottenere rese di biochar realistiche (il sistema è funzionalmente identico ad uno di scala più elevata e lavora in continuo) e potrà essere utilizzata per fornire informazioni dettagliate relative alle potenzialità della pirolisi come valorizzazione a biomasse specifiche (e.g produttori di biomassa, realizzatori di impianti).

Pubblicato il 29 ottobre 2012